Perché il Donbass fa gola?

Il tesoro del sottosuolo del Donbass descritto in una mappa di Avvenire che trovate in fondo all’articolo. Dai materiali tradizionali a quelli decisivi per la transizione, il Donbass custodisce immensi tesori che la Russia vuole dominare.

Donbass, il miracolo geologico

Come il Congo il Donbass è un vero e proprio “miracolo geologico”. Nel suo sottosuolo oltre a carbone per i prossimi 500 anni (100 miliardi di tonnellate), si segnalano importanti riserve di litio nelle zone più conteste del Paese, come il giacimento di Schecheniuske, situato all’estremità occidentale della provincia di Donetsk, e diversi centri estrattivi individuati come sfruttabili vicino la città di Mariupol, nei cui pressi c’è anche un importante giacimento di titanio (20% del totale globale). E poi si trovano tantalio, niobio, berillio, mercurio (Harlivka), ferro (Mariupolske), oro (Bobrikivske, al confine con la Russia), zirconio.

Nel bacino carboniero del Donbass sono presenti anche depositi di gas e, nella zona di Lugansk-Lisychansk, depositi di petrolio e gas (che in Ucraina sono più diffusi nelle regioni di Kharkiv e Poltava, anche se ancora poco utilizzati). Per quanto riguarda la manganese, il bacino del Dnepr custodisce 2,26 miliardi di riserve provate, la più grande quantità in Europa, e bisogna anche pensare al 20% delle risorse globali di grafite e al 18% di quelle di caolite che il Donbass custodice. Questa importante corsa a materie tradizionali e rare è una dei motivi che spiegano l’interesse russo per questa regione contesa.

Prima di salutarci mi presento

Sono Francesco Centorrino e questo è il mio blog in cui parlo di Tecnologia, di Scienza, di Comunicazione e di Crescita Personale. Sono anche fondatore e presidente di Microbiologia Italia, portale di divulgazione scientifica in ambito microbiologico. Se ti piacciono i miei contenuti aggiungimi su Facebook, LinkedIn, Instagram e Twitter. Ho anche una interessantissima Newsletter che ti suggerisco di tenere sott’occhio!

Se ti è interessato l’articolo “Dati violenti e il caso VioGén” ti chiedo di condividerlo sui social network e se ti va lascia anche un commento di seguito. Se hai trovato utile questo contenuto e se vuoi approfondire questo ed altri aspetti correlati, non esitare a lasciarmi un feedback o a mandarmi un messaggio tramite il modulo contatti. Buona lettura e buona permanenza!

Alcuni articoli simili

Di seguito voglio consigliarti tre articoli correlati che penso possano interessarti. Buona lettura!

Fonti

  • https://www.linkedin.com/posts/andrea-muratore-a269b9192_donbass-transizione-russia-activity-6923652489929990145-NQUx?utm_source=linkedin_share&utm_medium=member_desktop_web

Rispondi

Francesco Centorrino

Realizzo siti web in maniera professionale, con un'attenzione particolare all'assistenza del cliente, alla formazione continua e ad una strategia di Copywriting efficiente, mirata ad una indicizzazione SEO al top.

Cosa offro

Realizzazione siti web

Risoluzione problemi

Assistenza tecnica

Formazione continua

Realizzazione testi

Indicizzazione sui motori di ricerca

Contatti

centorrino.francesco@gmail.com

Bernalda, Basilicata

Follow ME