Perché si cambia lavoro?

Uno stipendio equo e adeguato può rendere soddisfatti, ma non necessariamente motivati. La HR recruiter assistant Federica Bonanno osserva come a volte il cambio di lavoro possa dipendere da altre motivazioni: per esempio il non sentirsi valorizzati a sufficienza.

Ma ti hanno dato un aumento di stipendio, di cosa ti lamenti?“. Molto spesso non è sufficiente uno stipendio alto per sentirsi motivati e realizzati sul lavoro. Un eventuale aumento di stipendio motiva, ma per poco.

Questo non significa che lo stipendio non è importante

Lo stipendio è molto importante: se non è equo, adeguato e non risponde alle proprie esigenze può essere fattore di (alta) 𝐢𝐧𝐬𝐨𝐝𝐝𝐢𝐬𝐟𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞.

Ma uno stipendio equo, adeguato e in linea con le proprie esigenze ci rende soddisfatti, non necessariamente motivati.  Perlomeno non abbastanza da non voler guardare oltre. 

Allora perchè si cambia lavoro?

La motivazione è spesso legata alla mancanza di riconoscimenti, che vanno oltre la sfera economica, più legati alla sfera emotiva.

Si cambia perché non ci si sente emotivamente parte dell’azienda e viene a mancare il senso di appartenenza. Si cambia perché non ci si sente apprezzati, importanti. 

  • Per quel lavoro, per quel progetto, per il nostro responsabile.
  • Perché non viene riconosciuto il nostro contributo, troppo spesso dato per scontato.
  • Perché magari ci sono state tolte o date delle mansioni senza aver condiviso il motivo di tale scelta aziendale e questo non fa che alimentare il senso di “non appartenenza”.

Si cambia perché non ci si sente 𝐯𝐚𝐥𝐨𝐫𝐢𝐳𝐳𝐚𝐭𝐢 con un piano di crescita professionale, non si percepisce l’interesse dell’azienda ad investire su di noi come risorsa.

Si cambia perché viene a mancare la fiducia, l’autonomia, la responsabilità. Viene a mancare la realizzazione professionale e quindi, in sintesi, la 𝐬𝐨𝐝𝐝𝐢𝐬𝐟𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞.

Prima di salutarci mi presento

Sono Francesco Centorrino e questo è il mio blog in cui parlo di Tecnologia, di Scienza, di Comunicazione e di Crescita Personale. Sono anche fondatore e presidente di Microbiologia Italia, portale di divulgazione scientifica in ambito microbiologico. Se ti piacciono i miei contenuti aggiungimi su Facebook, LinkedIn, Instagram e Twitter. Ho anche una interessantissima Newsletter che ti suggerisco di tenere sott’occhio!

Se ti è interessato l’articolo “Perché si cambia lavoro?” ti chiedo di condividerlo sui social network e se ti va lascia anche un commento di seguito. Se hai trovato utile questo contenuto e se vuoi approfondire questo ed altri aspetti correlati, non esitare a lasciarmi un feedback o a mandarmi un messaggio tramite il modulo contatti. Buona lettura e buona permanenza!

Fonti

  • https://www.linkedin.com/news/story/perch%C3%A9-si-cambia-4764929/

Rispondi

Francesco Centorrino

Realizzo siti web in maniera professionale, con un'attenzione particolare all'assistenza del cliente, alla formazione continua e ad una strategia di Copywriting efficiente, mirata ad una indicizzazione SEO al top.

Cosa offro

Realizzazione siti web

Risoluzione problemi

Assistenza tecnica

Formazione continua

Realizzazione testi

Indicizzazione sui motori di ricerca

Contatti

centorrino.francesco@gmail.com

Bernalda, Basilicata

Follow ME