La mia certificazione Green Belt (Lean Six Sigma)

L’approccio Lean Six Sigma nel mondo digitale: il caso Microbiologia Italia

In data 04/12/2020 ho conseguito la certificazione Lean Six Sigma (Green Belt) con lo sviluppo del progetto DMAIC “L’approccio Lean Six Sigma nel mondo digitale: il caso Microbiologia Italia“. Il progetto presentato è visionabile e scaricabile da questo link.

Cos’è la certificazione Green Belt?

La certificazione Green Belt fornisce gli strumenti di miglioramento continuo di processi aziendali, di flussi e di informazioni attraverso la metodologia Lean Six Sigma. Vengono applicati i principi del DMAIC, l’approccio per definire, misurare, analizzare, applicare e controllare un miglioramento all’interno di un processo. Esistono diversi “colori” che rappresentano il grado di comprensione ed applicazione dei principi di miglioramento continuo, ed il Green Belt si posiziona tra il Yellow Belt e il Black Belt.

Come si può osservare dalla Figura 1, il Green Belt si focalizza principalmente sulle applicazioni del DMAIC, mentre il Black Belt ha elevate competenze su strumenti, metodologie e strategie di miglioramento continuo. La certificazione Yellow Belt attesta una formazione base sui principi Lean Six Sigma.

Figura 1 – Focus sulle competenze yellow belt, green belt e black belt

L’approccio DMAIC

Per utilizzare lo strumento DMAIC, tutte le cinque fasi sono necessarie e devono essere svolte nella successione indicata.

  • Define: lo scopo della fase Define serve a identificare e descrivere il problema da risolvere, gli obiettivi da perseguire, le risorse necessarie, lo scopo del progetto e le tempistiche in cui deve essere svolto.
  • Measure: la fase di Measure consiste nel reperire informazioni che possano essere utilizzate come riferimento per misurare l’entità dei successivi miglioramenti. In questa fase il team di lavoro definisce cosa misurare e come farlo.
  • Analyze: nella fase di Analyze vengono analizzate le cause che hanno generato il problema.
  • Improve: la fase di Improve serve per identificare ed applicare una soluzione migliorativa del problema. In questo step vengono identificate delle soluzioni creative per prevenire le cause del problema.
  • Control: La fase finale del DMAIC è la fase di control e serve per monitorare i miglioramenti applicati.

Perché è utile il Lean Six Sigma?

I vantaggi dello sposare la metodologia Lean Six Sigma sono molteplici:

  • Aumento della qualità del prodotto, con una conseguenziale attenzione per le richieste del cliente;
  • Efficienza nei processi eliminando sprechi, perdite di tempo e flussi a non valore aggiunto;
  • Nuove idee creative, attraverso processi di brainstorming e l’utilizzo di tools proiettati nel problem solving;
  • Comprensione dei flussi di lavoro e dei processi, attraverso l’applicazione di metodologie innovative.

Letture consigliate

Due letture interessanti inerenti alla certificazione Green Belt sono:

Lascia un commento