Green Pass Drama

Ebbene sì lo ammetto: io sono un vaccinato.

Che dire? Sono un idiota perché non l’ho fatto per avere un Green pass, ma per poter incontrare gli altri senza avere il timore di essere io la causa di un eventuale contagio. Per poter abbracciare mio padre che ha 94 anni e per poter prendere in braccio la mia nipotina che ha due mesi.

Sono un fesso perché non riesco a vedere attentati alla libertà da vaccini e certificati verdi.

Sono un alcolizzato perché me le bevo tutte. Sono un ignorante perché non conosco i grandi scienziati che propongono cure miracolose per contrastare il Covid senza doversi vaccinare.

Sono un pavido perché non ho alcuna intenzione di provare su di me gli effetti gravi del Covid-19 e nemmeno gli effetti collaterali che permangono dopo la guarigione.

Sono un ciarlatano perché continuo a scrivere dati ufficiali sulla pandemia e studi scientifici pubblicati su riviste accreditate e non quelli pubblicati dal corrierino dei Piccoli. E non credo alla buona fede della studentessa no Green pass che voleva ad ogni costo assistere a una lezione in presenza pur essendo vietato a chi non è vaccinato.

Sono un vaccinato in un Paese che in Europa non ha rivali nel livello di ignoranza. Compatitemi amici cari, io sono un vaccinato per scelta, non costretto da nessuno.

Questo articolo è stato estrapolato dal mio profilo LinkedIn. Leggi altri articoli su francescocentorrino.it!

Rispondi