• Dom. Nov 29th, 2020

Torna CyberChallenge.it, il vivaio italiano degli hacker etici

Difcentorrino

Nov 5, 2020
cyberChallenge

Sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione di CyberChallenge

Non solo una competizione ma anche un progetto che offre anche formazione gratuita nell’ambito della cybersecurity.

Si sono aperte le iscrizioni per accedere a CyberChallenge.it, il programma di formazione dedicato ai giovani hacker etici organizzato dal Laboratorio nazionale di cybersecurity del Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica (Cini).

Giunta alla quinta edizione dopo il primo anno in cui la competizione finale si è svolta interamente da remoto coinvolgendo oltre 560 ragazzi, la CyberChallenge.it punta nuovamente ad ampliare il suo bacino d’utenza facendo affidamento su 32 sedi locali, quattro in più della scorsa edizione. Qui oltre 750 ragazzi, tra i 16 e i 23 anni di età, potranno mettere le mani su un programma di formazione gratuito in grado di gettare delle solide basi per una futura carriera nell’ambito della sicurezza informatica.

Anche durante i peggiori momenti del lockdown, questa primavera, CyberChallenge.IT è stata in grado di offrire ai partecipanti il massimo in termini di conoscenza e risorse”, ha commentato il direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini, Paolo Prinetto: “Oggi siamo ancora più consapevoli di quanto tali competenze siano fondamentali e per questo speriamo di contribuire a colmare una carenza di figure professionali all’altezza delle sfide cibernetiche e industriali del futuro”.

Per accedere al programma sarà necessario superare un test d’ammissione al quale ci si può già iscrivere, con termine ultimo il 17 gennaio 2021sul sito ufficiale di CyberChallenge.it. Gli ammessi avranno l’opportunità di accedere ai corsi gratuiti che si terranno nella primavera del 2021 nelle 30 università che hanno aderito al progetto, presso il Centro di competenza cybersecurity toscano e il Comando per la formazione e scuola di applicazione dell’Esercito di Torino.

Durante lo svolgimento del corso gli hacker etici in erba saranno seguiti da esperti universitari e aziende leader del settore, che li introdurranno ai principi scientifici, tecnici ed etici della cybersecurity, con attività pratiche di difesa dai attacchi informatici. Il percorso li porterà ad affrontarsi nella quinta finale nazionale della CyberChallenge che eleggerà la migliore squadra italiana di hacker etici e cyber difensori.

Come ogni anno la finale sarà terreno di scouting per rimpolpare le fila della squadra nazionale italiana di cybersecurity, il Team Italy. Gli hacker che si distingueranno per abilità e capacità in quell’occasione avranno l’opportunità di entrare a far parte del Team Italy andando poi a misurarsi con le altre squadre nazionali in eventi e competizioni internazionali.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *