• Dom. Nov 29th, 2020

Ottimizzare un Sito Web WordPress motori di ricerca con Yoast

Difcentorrino

Nov 20, 2020

Ottimizzare WordPress con Yoast

Come ottimizzare un Sito Web per motori di ricerca con Yoast Plugin SEO,
Scopri come ottimizzare il tuo sito web WordPress per i motori di ricerca con il plugin Yoast SEO.
Questo tutorial è stato creato utilizzando una versione precedente di
questo plugin per WordPress.

Come ottimizzare il tuo sito Web WordPress per Motori di ricerca con il plugin SEO Yoast

Come strumento di marketing online, WordPress è probabilmente la migliore piattaforma al mondo per
pubblicare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca e indicizzare rapidamente il tuo sito nei motori di ricerca come Google.

WordPress non offre solo una serie di potenti funzionalità per ottimizzare il sito per i motori di ricerca come la possibilità di configurare permalink, notificare aggiornamenti e sitemap, ma puoi anche utilizzare plug-in SEO che miglioreranno il tuo sito e le sue prestazioni nei motori di ricerca ancora di più.
Se stai attualmente utilizzando un’installazione di WordPress “pronta all’uso”, allora  considera l’aggiunta di un plug-in SEO.

Un plugin SEO per WordPress come Yoast SEO (precedentemente WordPress SEO di Yoast) ti consente di controllare come Google mostrerà i tuoi post e le pagine nei risultati di ricerca e ti aiuterà a ottenere una  più veloce indicizzazione per le tue pagine web.

(Yoast SEO ti consente di controllare come Google visualizza le tue pagine nei suoi risultati di ricerca e
aiuta le tue pagine web a indicizzarsi più velocemente!)

In questo tutorial imparerai come installare, configurare e utilizzare Yoast SEO,
un potente plugin SEO che ti offre una configurazione SEO completa di WordPress. Yoast SEO è un plugin potente, completo e configurabile con capacità SEO di livello professionale.

WordPress è un’ottima piattaforma per la SEO, e il plug-in Yoast SEO può aiutarti a massimizzare i suoi vantaggi SEO.

Se tu volessi utilizzare un altro plug-in SEO, meno tecnico e più automatizzato che non richiede la configurazione di altrettante impostazioni, considera l’utilizzo di SEO All-In-One.

Y O A S T  S E O – W O R D P R E S S  S E O  P L U G I N
(Yoast Plugin SEO)
URL del plugin:

Yoast SEO

Descrizione del plugin Yoast

Yoast SEO (precedentemente WordPress SEO di Yoast) è un plugin SEO gratuito per WordPress, e uno dei plugin SEO WordPress più completi disponibili.

Questo plugin fornisce una soluzione SEO completa per il tuo blog e copre tutte le aree di ottimizzazione del sito, dalla realizzazione di uno snippet anteprima che ti aiuta a ottimizzare i titoli delle pagine, le meta descrizioni e le parole chiave (e ti mostra esattamente come apparirà la tua scheda nei motori di ricerca come Google – vedi screenshot sotto), all’integrazione con sitemap XML, feed RSS e un host
di altre opzioni di ottimizzazione integrate.

Questo plugin SEO per WordPress è un componente importante della SEO per WordPress e Strategie di Tracking descritte in molti dai nostri tutorial.

Yoast SEO è stato scritto da zero da un consulente SEO per WordPress e sviluppatore WordPress Joost de Valk per migliorare la SEO del tuo sito sotto tutti gli aspetti  necessari.

Configurando questo plug-in come mostrato in questo tutorial, potrai ottimizzare le aree chiave del tuo sito web e attirrerai visitatori significativamente più mirati al tuo target specifico attraverso il traffico organico (cioè “gratuito”) del motore di ricerca Google ma anche Bing e similari.

Puoi aumentare significativamente il traffico:

1. Migliorare la SEO del tuo sito WordPress o blog (ottimizzazione dei motori di ricerca)
2. Pubblicare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca sul tuo sito.

Non solo il plug-in Yoast SEO fa il possibile per occuparsi di tutto il lato tecnico, e degli
aspetti dell’ottimizzazione del tuo sito per i motori di ricerca, in primo luogo ti aiuta
scrivere contenuti migliori.

Yoast SEO ti obbliga a scegliere una parola chiave focus quando lo sei
scrivendo i tuoi post, e quindi aiuta ad assicurarti di ottenere il massimo beneficio
dalla parola chiave scelta.

Note

1. Se attualmente stai utilizzando un plug-in SEO come All-In-One SEO o un altro simile
Plugin SEO, Yoast SEO può importare tutti i metadati esistenti (ad esempio titoli dei post,
descrizioni, parole chiave, ecc …). Vedi “Importazione di dati da altri SEO
Sezione dei plug-in alla fine di questo tutorial.

2. Yoast SEO viene continuamente aggiornato. Man mano che vengono rilasciati nuovi aggiornamenti dei plug-in,
potrebbero apparire alcune delle impostazioni e delle funzionalità del plug-in descritte in questa esercitazione
diverse dalla versione del plugin che hai scaricato. Inoltre, quando
vengono aggiunte nuove funzionalità, alcune delle funzioni integrate del plug-in potrebbero sostituire
altri plugin consigliati in questi tutorial.

Ad esempio, Yoast SEO ora include una propria Sitemap integrata e configurazioni di feed RSS che in precedenza hanno
richiesto l’installazione di altri plug-in. Resta in contatto con noi per ricevere i nostri aggiornamenti, in modo che possiamo informarti quando ci sono aggiornamenti  sui plugin.

3. Se ritieni che il tuo sito richieda impostazioni specifiche per essere configurato diversamente
rispetto a quelli consigliati in questo tutorial, quindi ti consigliamo di visitare il
sito web dello sviluppatore, leggere la sua documentazione e
esercitazioni.

Cos’è la SEO?

La SEO è la pratica di aumentare il traffico del tuo sito Web facendo in modo che le tue pagine Web si posizionino più in alto nei risultati dei motori di ricerca. I visitatori che arrivano al tuo sito tramite i motori di ricerca sono chiamati traffico organico.

La SEO è una pratica che può diventare tecnica e complicata, ma, grazie ai plugin SEO gratuiti, è diventato abbastanza facile migliorare il tua SEO WordPress, anche per i principianti.

Su WordPress puoi trovare tonnellate di plugin SEO diversi, ma noi usiamo e raccomandiamo Yoast SEO.

È il plugin SEO più popolare per WordPress (per una buona ragione!).

Come Installare e Configurare Yoast SEO

Con Yoast SEO, puoi facilmente aggiungere meta tag e titoli ai post e alle pagine del tuo blog WordPress. Ti costringe anche a scegliere una parola chiave mirata per i post e le pagine del tuo blog per assicurarti di utilizzare la parola chiave in modo appropriato su quella pagina.

Nella dashboard di WordPress, vai su Plugin »Aggiungi nuovo. Cerca Yoast nella barra di ricerca nell’angolo in alto a destra. Il plug-in Yoast SEO ora apparirà sulla tua pagina. Fai clic su Installa, quindi su Attiva.

Ed  ecco che hai installato SEO

Premi il pulsante ATTIVA

Sulla bacheca di WordPress, ora puoi trovare il menu SEO nella barra delle applicazioni a sinistra. Basta cliccarci sopra. Se il plug-in rileva errori SEO, puoi risolverli seguendo i suggerimenti forniti.

La configurazione di Yoast SEO è semplice quando si utilizza la procedura guidata di configurazione. Basta fare clic sulla procedura guidata di configurazione per iniziare.

la procedura guidata per la configurazione di seo

Nel primo passaggio, ti verrà chiesto se desideri configurare tu stesso Yoast SEO o assumere un esperto per farlo per te. Seleziona CONFIGURAZIONE GUIDATA SEO per farlo da solo.

Nel passaggio successivo ti verrà chiesto se il tuo sito è pronto per essere indicizzato.

È possibile scegliere l’opzione A. Quindi, fare clic su Avanti.

Scegli quindi il tipo di sito web

Puoi trovare molti tipi di siti Web diversi nell’elenco. Assicurati di scegliere il tipo giusto, quindi fai clic su Avanti.

SEO – Tipo di sito web

Per la scheda grafica della conoscenza di Google, ti verrà chiesto se il sito è gestito da una persona o un marchio. Se si seleziona Persona, è necessario specificare il nome della persona. Se la Società è selezionata, dovrai aggiungere anche il logo. Quindi, fare clic su Avanti.

Ora puoi inserire l’URL del tuo profilo di social media nel relativo campo. Quindi, fai clic su Avanti.

Se hai profili Social inserisci gli url nei campi successivi.

Nel passaggio di visibilità del motore di ricerca, non è necessario modificare le impostazioni predefinite perché sono impostate per indicizzare i tuoi post e le tue pagine. Basta fare clic su Avanti.

Visibilità sui motori di ricerca seo

Gli archivi degli autori potrebbero creare problemi di contenuto duplicati per i motori di ricerca. Per evitarlo, puoi disabilitarlo se il tuo blog non ha più autori.

Successivamente, ti verrà chiesto di connettere il tuo sito Web a Google Search Console, uno strumento gratuito che ti fornisce approfondimenti dettagliati su come il contenuto del tuo blog viene percepito da Google.

Successivamente, puoi impostare il titolo per il tuo blog, quindi fare clic su Avanti.

hai le impostazioni del titolo seo

Ora puoi uscire dalla procedura guidata di configurazione perché altri passaggi vengono creati solo a scopo promozionale (come l’iscrizione alla newsletter di Yoast).

Inizia oggi stesso con Yoast SEO per migliorare la SEO del tuo blog.

Vuoi iniziare invece con la versione gratuita? Prova il Yoast SEO gratuito.

Utilizzare il metabox di Yoast SEO

Naturalmente, ogni guida per principianti a Yoast SEO dovrebbe coprire la spiegazione del  metabox. Il metabox di Yoast SEO ti aiuterà a ottimizzare i tuoi contenuti mentre li scrivi nel backend. Se stai utilizzando l’Editor in blocchi, lo troverai sul lato destro dell’editor, oltre che sotto l’editor alla fine della tua pagina.

Qui troverai alcune schede, due delle quali discuteremo qui.

Una scheda in cui è possibile inserire la parola o la frase per cui desideri ottimizzare la pagina: la chiave di attivazione. Questa scheda include anche l’analisi SEO.
Una scheda per l’analisi della leggibilità. I segni di spunta in questa scheda ti aiutano a scrivere il testo al meglio che puoi, in modo da poter offrire al tuo pubblico contenuti straordinari.
Esaminiamo ora i controlli in ogni scheda ed esploriamo quali altre cose puoi impostare nel metabox.

L’analisi della leggibilità

Il primo passo per ottimizzare il tuo post o pagina è assicurarti che sia piacevole da leggere per il tuo pubblico. Poiché la SEO è una di quelle aree in cui il contenuto è davvero IL RE! Yoast ti fornisce una comoda analisi di leggibilità.

Questo perché comprendiamo che non tutti hanno le competenze per creare facilmente contenuti leggibili. Utilizza l’analisi di leggibilità quando scrivi un nuovo post o subito dopo, a seconda di cosa che funziona meglio per te.

Ora vediamo cosa c’è nella nostra analisi di leggibilità:

Come puoi vedere nell’immagine in alto, Yoast analizza molti aspetti diversi del tuo testo:

Punteggio di leggibilità: il test Flesch Reading Ease fa in modo  che ogni lettore possa capire la tua scrittura. Se stai scrivendo per un pubblico più istruito, è accettabile un punteggio più basso: è una linea guida, decidi come seguirlo rigorosamente.

Uso della voce passiva: la voce passiva prende le distanze dal lettore, mentre la voce attiva è molto più coinvolgente. È quasi impossibile scrivere un articolo “naturale” senza alcuna voce passiva, motivo per cui Yoast “permette” il 10% di voce passiva nella nostra analisi(con l’italiano forse non è ancora al massimo del funzionamento).

Frasi consecutive: se il tuo testo contiene tre o più frasi di seguito che iniziano tutte con la stessa parola, potrebbe diventare un po ‘ripetitivo. Ti invitiamo a utilizzare la variazione!
Utilizzo di intestazioni e sottotitoli: le intestazioni consentono di raggruppare gli argomenti, il che semplifica l’elaborazione di un testo, il che significa che le persone possono scansionare le pagine più velocemente.

Lunghezza del paragrafo: i lunghi paragrafi di un articolo online sono più difficili da capire quando i lettori si ritrovano persi in tutte le parole. Pezzi di testo di dimensioni ridotte sono più facili da elaborare.

Durata della frase: mentre in un libro puoi allungare una frase su mezza pagina, le frasi più brevi sono molto più facili da leggere online. Usiamo 20 parole come lunghezza target.
Utilizza  parole di transizione per migliorare il “flusso” della tua pagina. Queste mandano un segnale ai tuoi visitatori che qualcosa di grosso sta arrivando e prepara un po di suspense per la frase successiva.

Scoprirai che la raccomandazione di utilizzare parole di transizione nel 30% delle frasi non è così difficile da mettere in atto.

Quali sono le parole di Transizione?

Le parole di transizione sono: tuttavia, allo stesso modo, anche se, ancora, soprattutto, nel frattempo, in seguito e di conseguenza, solo per citare le più utilizzate.

Anteprima di Google

Oltre ai controlli nel metabox, Yoast fornisce uno Snippet Anteprima modificabile. Nell’editor a blocchi, puoi trovarlo nella parte superiore della barra laterale oppure sotto l’editor, nella scheda “SEO”.

L’anteprima dello snippet mostra come il plugin Yoast mostri la tua pagina a Google e ad altri motori di ricerca.

In altre parole, dà un’idea di come apparirebbe il tuo sito nei risultati di ricerca.

Nell’anteprima dello Snippet, puoi impostare una meta descrizione.

Fai uno sforzo e scrivi una meta descrizione che rifletta chiaramente l’argomento di cui tratta il tuo post o la tua pagina. Fai sapere alle persone che troveranno quello che stanno cercando sul tuo sito e invogliali a visitarlo. Non vi è alcuna garanzia che Google visualizzi la tua meta descrizione nelle pagine dei risultati. Ma se la meta descrizione che aggiungi qui è molto buona, così aumenterai le probabilità.

Analisi SEO

Il prossimo passo è l’ottimizzazione dei contenuti affinché la frase chiave “focus” sia posizionata nei motori di ricerca.

Puoi inserire la frase chiave nella parte superiore della barra laterale dell’editor a blocchi o nella parte superiore della scheda “SEO”.

Solo così siamo chiari: inserire una frase chiave in questo punto NON garantisce che ti posizioni per quella frase chiave. Sfortunatamente, non possiamo farlo accadere per te. Quello che Yoast può fare è valutare in che misura i tuoi contenuti sono ottimizzati per essere posizionati sui motori di ricerca per quella specifica parola chiave.

Hai bisogno di ulteriori informazioni sulla scelta di una frase chiave focus? Scopri come scegliere la parola chiave focus perfetta.

L’ analisi SEO attualmente include i seguenti controlli:

Nell’immagine, puoi vedere come sono analizzati diversi aspetti del tuo testo:

Frase chiave nel sottotitolo: i sottotitoli sono una parte importante del tuo articolo. Aggiungi la frase chiave di messa a fuoco ad alcune delle tue sottovoci, quindi la sua importanza è chiara.

Distribuzione della frase chiave: è necessario menzionare la frase chiave abbastanza spesso nel testo, ma un buon equilibrio è la chiave. Ecco perché controlliamo se la tua frase chiave è distribuita uniformemente in tutto il testo.

Attributi alt immagine: aggiungi immagini per creare un’esperienza migliore per i tuoi utenti. Utilizza la parola chiave focus nel testo ALT in modo che Google possa mettere in relazione tale immagine con la parola chiave.

Larghezza titolo SEO: un breve titolo di pagina consente di aggiungere un trigger per un visitatore di Google che fa clic sul tuo sito Web.

Collegamenti in uscita: Yoast ti incoraggia a collegarti anche ad altri siti Web, in quanto ciò apre il Web. Inserisci Link ad altri siti Web che estendono la spiegazione dei tuoi punti di vista espressi nei post del tuo blog o forniscano ulteriori informazioni.

Ciò aiuterà Google a capire quali siti Web si relazionano tra loro su quali argomenti.

Collegamenti interni: per impostare una corretta struttura del sito, collega ad almeno un’altra pagina correlata sul tuo sito. Mantiene i visitatori sul tuo sito e mostra loro maggiori informazioni (di base).

Frase chiave nell’introduzione: devi chiarire fin dall’inizio ciò di cui tratta la pagina, quindi prova ad aggiungere la frase chiave “Focus” dall’inizio.

Lunghezza della frase chiave: se una parola chiave è troppo corta, probabilmente stai prendendo di mira una parola chiave super competitiva, mentre frasi chiave più lunghe rendono più difficile ottimizzare il tuo post. Pertanto, raccomandiamo un massimo di quattro parole chiave pertinenti per la frase chiave del focus.

Densità della frase chiave: nella versione gratuita di Yoast SEO, otterrai un pallino o semaforino verde se la densità della frase chiave è compresa tra 0,5 e 3%. Questo per assicurarti di usare abbastanza la tua frase chiave, senza però eccedere in un ottimizzazione eccessiva.

Frase chiave nella meta descrizione: aggiungi una meta descrizione che includa la parola chiave focus. Le persone che cercano quel termine su Google possono vederlo nei risultati di ricerca, quindi attraili e fai in modo che ci clicchino su.

Lunghezza della descrizione meta: ti consigliamo di mantenere la tua meta descrizione tra 120 caratteri e 156 caratteri.
Frase chiave utilizzata in precedenza: è necessario ottimizzare una pagina per una determinata parola chiave, non per un intero sito Web. Quindi non creare pagine in competizione tra loro! Il tuo SEO ti avviserà se scrivi più di un post sulla stessa parola chiave. Una soluzione semplice è utilizzare una variante o una parola chiave long tail

Lunghezza del testo: se vuoi che la tua pagina sia posizionata per una parola chiave specifica, devi scrivere almeno 300/500 parole sull’argomento. Altrimenti, i motori di ricerca avranno difficoltà a comprendere il tuo argomento e potrebbero persino considerare la tua pagina “contenuto sottile“, e tu vuoi evitarlo.

Frase chiave nel titolo: se aggiungi la parola chiave focus all’inizio del titolo della pagina, avrà il massimo valore. Inoltre, si distinguerà immediatamente quando il tuo post verrà condiviso

Frase chiave nella slug: ripeti la parola chiave focus nel tuo URL. Questo rende chiaro – anche fuori dal contesto – l’argomento di cui si tratta nella tua pagina. E a Google piace anche vederlo la dentro.
Per una panoramica di tutti i controlli nel plug-in Yoast, consulta la pagina di valutazione SEO Yoast.

Se hai Yoast SEO Premium, il plug-in riconoscerà i moduli di parole e ti permetterà di ottimizzare anche per i sinonimi di parole chiave.

No, non tutti i pallini nell’analisi SEO devono essere verdi affinché il tuo post o pagina si posizionino sui motori di ricerca. Allo stesso tempo, ottenere il post “all-green” non garantisce in alcun modo che si posizionerà.

Ad ogni modo non è un bene puntare ad avere tutti i punti verdi su ogni post o pagina senza lavorare su tutti gli altri aspetti del tuo SEO, questa non è la migliore strategia SEO. La ricerca di parole chiave e la struttura del sito appropriate vengono sempre prima di ottenere proiettili verdi. Leggi il nostro approfondimento sul perchè non sempre devi affidarti  Yoast al 100%.

Livello successivo: contenuto “pietra angolare”

Se la tua pagina è la pagina principale di un particolare argomento o parola chiave in un gruppo di pagine che prevedi di scrivere, puoi contrassegnarla come contenuto fondamentale.

C’è un cambiamento nel metabox di Yoast SEO, quindi Yoast SEO può aiutarti a creare i tuoi migliori articoli di base. Ma come implementare una strategia di contenuti chiave sul tuo sito non è un argomento per una guida per principianti su Yoast SEO!

Magari leggi la nostra guida per ottimizzare un sito per i motori di ricerca

Un po ‘più avanzato: Yoast Dashboard

Naturalmente, c’è molto di più che puoi fare con Yoast SEO. Puoi accedere e modificare molte impostazioni del plug-in nella dashboard di Yoast. Di solito non è necessario cambiare nulla. Soprattutto se sei un utente inesperto, è consigliabile attenersi alle impostazioni impostate nella procedura guidata di configurazione. Ma diamo un’occhiata in giro per darti un’idea di quali sono le opzioni.

Naturalmente, c’è molto di più che puoi fare con Yoast SEO. Puoi accedere e modificare molte impostazioni del plug-in nella Bacheca di Yoast.

Di solito non è necessario cambiare nulla.

Soprattutto se sei un utente inesperto, è consigliabile attenersi alle impostazioni impostate nella procedura guidata di configurazione.

Ma diamo un’occhiata in giro per darti un’idea di quali sono le opzioni.

Se vai su Yoast > Aspetto della ricerca, puoi regolare l’aspetto del tuo sito nei motori di ricerca.
Prendi il “Separatore del titolo”, per esempio.

Nella procedura guidata di configurazione, puoi scegliere se vuoi un trattino, un asterisco o qualcos’altro. Ma, se cambi idea in seguito, puoi sempre cambiarla qui.

In “Aspetto della ricerca”, puoi cambiare, tra le altre cose, il modo in cui il nostro plug-in imposta i tuoi titoli e meta.

Vai alla scheda “Tipi di contenuto”, dove troverai il modello predefinito che utilizziamo per i titoli dei tuoi post. È bello sapere che è lì e capire cosa puoi configurare.

Questo significa semplicemente che Yoast userà il titolo della tua pagina o post come titolo della pagina e aggiungerà il numero di pagina se il tuo post è diviso su più pagine.

Quindi aggiunge un separatore del titolo (di cui abbiamo discusso nella guida come creare un titolo per siti ecommerce) e quindi il nome del sito che hai impostato durante la creazione del tuo sito.

Quindi, seguendo questa configurazione, il titolo di questa guida per principianti al post di Yoast SEO è simile al seguente:

Guida per principianti a Yoast SEO: titoli di pagina

Tieni presente che questo esempio non include un numero di pagina dopo il titolo della pagina, poiché questo post è solo una pagina.

Questa è la configurazione che consigliamo. Si concentra sul titolo della pagina (“Guida per principianti a Yoast SEO”) e alla fine ha un marchio adeguato (“Yoast”).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *